INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 6 Euganea utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > Screening del collo dell'utero

Screening del collo dell'utero

Lo screening citologico ha l’obiettivo di diagnosticare precocemente un tumore al collo dell’utero. E’ rivolto alle donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni residenti nel territorio dell'Azienda ULSS 6 Euganea. L’esame è gratuito (così come l'eventuale percorso di diagnosi e cura) e non richiede l’impegnativa del medico.
 
L'accesso allo screening avviene attraverso invito scritto da parte del Servizio. Le donne, che rientrano per età e residenza nel progetto di screening e non ancora invitate, possono fissare un appuntamento telefonando al centro di Coordinamento Screening.

L'esame

Dai 25 ai 29 anni (ogni 3 anni) viene effettuato un PAP TEST, un prelievo di cellule dal collo dell'utero, che vengono analizzate per verificare eventuali modificazioni provocate dal virus HPV. L'esame è semplice, non doloroso e veloce.
 
Dai 30 ai 64 anni (ogni 5 anni) viene effettuato il test HPV, un semplice esame che consiste nel prelevare del materiale vaginale che viene analizzato in laboratorio per la ricerca del Papillomavirus.
Evidenze scientifiche hanno dimostrato il legame tra la permanenza dell’infezione del Papillomavirus (HPV) e lo sviluppo del carcinoma del collo dell’utero.
L’infezione HPV è virale e molto frequente, non è grave, si acquisisce attraverso i rapporti sessuali e in genere si risolve spontaneamente. In alcune donne, però, l’infezione permane e provoca lesioni al collo dell’utero che, se non diagnosticate e curate, progrediscono lentamente verso forme tumorali.
Il test HPV scopre quindi l’infezione mentre il Pap test scopre il danno cellulare che la permanenza del virus ha prodotto.
 
Vedi la brochure dedicata agli screening

Contatti Segreteria Coordinamento Screening

Distretti Padova Bacchiglione, Padova Terme Colli e Padova Piovese
Tel. 800 859 977
dal lunedì al venerdì 8.00 - 14.30
mail: screening.citologico@aulss6.veneto.it

Distretto Alta Padovana
Tel. 049 9822161
dal lunedì al venerdì 10.30 - 13.00
mail: screening.csp@aulss6.veneto.it

Distretto Padova Sud
Tel. 0429 618573
dal lunedì al venerdì 10.30 - 13.00
mail: screening.cito@aulss6.veneto.it

Normativa 
Delibera di Giunta Regionale n. 760 del 14 maggio 2015

 
 
Ultimo aggiornamento: 05/09/2019
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito