Home > Coronavirus > Coronavirus - Regole per i visitatori in reparto

Coronavirus - Regole per i visitatori in Reparto

Considerazioni generali
  • Possono accedere alle visite ai degenti i visitatori che presentano:
    • Green Pass (Certificazione Verde)
    • certificato comprovante l’avvenuta vaccinazione anti-Covid-19
    • certificato di avvenuta guarigione dal Covid-19
    • esito negativo ad un test rapido effettuato nelle 48 ore precedenti o ad un test molecolare effettuato nelle 72 ore precedenti.
Le suddette certificazioni non verranno raccolte e/o conservate, nel rispetto delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali.
 
  • Al varco i visitatori muniti di mascherina:
    • misurano la temperatura
    • igienizzano le mani
    • indossano un braccialetto colorato identificativo
  • All’interno della struttura, il visitatore deve indossare sempre la mascherina
  • Ogni degente può ricevere un unico visitatore al giorno
  • In caso di più pazienti presenti nella stessa stanza, accede un visitatore alla volta; tutti i pazienti e il visitatore indossano la mascherina
  • Il reparto pianifica gli accessi
  • La visita dura al massimo 15 minuti, rispettando il distanziamento tra le persone.
  • I pazienti positivi al Coronavirus non possono ricevere visite. I contatti sono organizzati tramite Smartphone o Tablet. Eventuali eccezioni dono autorizzate dal Direttore di Reparto.
Autorizzazioni particolari
  • Il caregiver autorizzato a prestare assistenza prolungata a pazienti non autosufficienti deve sottoporsi prima del primo accesso a test antigenico rapido
  • Il partner che assiste al parto deve sottoporsi al test rapido all’ingresso
  • Le visite alle neo-mamme sono limitate al partner, che deve sottoporsi al test rapido all’ingresso. In assenza del partner, la persona identificata dalla paziente dovrà seguire le medesime procedure
  • Il neonato può essere tenuto di norma nella stanza; nelle stanze a due o più posti possono essere valutate ulteriori limitazioni alle visite
  • Per l'età pediatrica è previsto l'accesso di un familiare con effettuazione del test rapido all'inizio dell'attività di assistenza.
Anche le visite in strutture extraospedaliere come lungodegenza, Ospedali di comunità, URT, Hospice, strutture riabilitative, sono soggette alle medesime limitazioni.
Negli Hospice, può essere autorizzato l’accesso più prolungato di uno o più caregiver, previo test antigenico rapido.

In base all'evoluzione dell'epidemia, le indicazioni contenute possono essere soggette ad aggiornamento.
Ultimo aggiornamento: 13/10/2021
Torna su