Aulss6 nuovo
L'Unità Operativa Complessa di Chirurgia generale svolge la sua attività, seguendo le linee guida più attuali e utilizzando attrezzature moderne, di comprovata efficacia e sicurezza. Le prestazioni vengono effettuate in regime di ricovero (ordinario, Week Surgery e Day Surgery), ambulatoriale, d’urgenza e programmate.
La tecnica mini invasiva, punto di eccellenza di questo reparto, viene applicata quando è possibile, adeguata e sicura, offrendo un minore trauma operatorio e una più rapida ripresa.
Prestazioni
Gli interventi che la Chiururgia Generale esegue sono:
Secondo le più accreditate linee guida nazionali e internazionali (NCI, National Cancer Institute USA; EORTC, European Organisation for Research and Treatment of Cancer; AIOM, Associazione Italiana di Oncologia Medica): resezioni di colon, retto, stomaco, vie biliari, polmoni, mammella, retroperitoneo, melanomi. Il tipo di trattamento è deciso a livello multidisciplinare, dopo stadiazione e valutazione del rischio e benefici. Alcune neoplasie sono avviate prima a radio/chemioterapia neoadiuvante. Le neoplasie più frequenti (colon e retto) sono resecate di routine (>80%) con approccio mini-invasivo per via video-laparoscopica. Le neoplasie pancreatiche e colo-rettali che si presentano in urgenza possono essere trattate inizialmente con endoprotesi e poi operate in elezione.
Il team dell’Unità Operativa Semplice di Senologia, comprendente anche un chirurgo plastico, esegue: mastectomie, quadrantectomie, nodulectomie, associate o meno a ricerca del linfonodo sentinella con gamma-camera e/o linfadenectomia ascellare in rapporto ai parametri clinici e alle linee guida della FONCAM (Forza Operativa Nazionale sul Carcinoma Mammario). In genere la ricostruzione mammaria è effettuata immediatamente con espansore o protesi. La ricostruzione differita può associarsi a rimodellamento del seno controlaterale.
Tiroidectomia, emitiroidectomia, paratiroidectomie (con controllo intra-operatorio del paratormone rapido) attraverso mini-cervicotomia al giugulo. Nei casi complessi il nervo ricorrente è ricercato strumentalmente con un sistema di registrazione elettromiografica con stimolatore elettrico e allarme sonoro/visivo. Quando indicata viene associata la linfadenectomia del comparto centrale o latero-cervicale. Surrenectomia per via laparoscopica transperitoneale o open.
Per via toracotomica lobectomie e bi-lobectomie. Per via toracoscopica alcune neoplasie marginali e apicali, così come gli enfisemi bollosi.
Colecistectomie per via laparoscopica (>95%); estrazione di calcoli dal coledoco per via endoscopica (ERCP) normalmente prima della colecistectomia. Resezioni della via biliare principale e della biforcazione per neoplasie (Klatskin), stent biliari per via endoscopica. Al bisogno sono possibili coledocoscopie durante ERCP o intraoperatorie.
Oltre alle resezioni e ricostruzioni mammarie, asportazione di neoplasie cutanee compresi i melanomi, lesioni del volto e delle palpebre, con innesti liberi o flaps di rotazione; addominoplastiche, lipofilling, riparazione di piaghe da decubito e altre perdite di sostanza, compresi i laparoceli con trasporti di lembi mio-cutanei; cicatrici cheloidee. 
Emorroidectomia sec. Milligan-Morgan e raramente sec. Longo, legatura elastica, cisti pilonidali, ragadi, fistole perianali semplici e complesse, ricostruzioni complesse del pavimento pelvico per via perineale (Delorme interna) o rettopessi laparoscopica (D’Hoore).
Ernie inguinali in anestesia locale con protesi anche autofissanti, plastica protesica di laparoceli per via laparoscopica (70%).
Stripping, ecosclerosi, laser e radiofrequenza della grande e piccola safena; legatura e sclerosi delle vene perforanti, varicectomie e flebectomie secondo Muller, sclerosi di collaterali safeniche.
Per traumi, occlusioni intestinali, peritoniti, pneumotoraci, ischemie acute. Appendiciti e colecistiti generalmente per via laparoscopica. Per le occlusioni intestinali spesso decompressione endoscopica con o senza stent e poi chirurgia.
  • Piccoli interventi di chirurgia generale, plastica, proctologica, flebologica, ecosclerosi della safena e varici in anestesia locale sono praticati in una sala operatoria dedicata
  • Visite di chirurgia generale, oncologica, vascolare, toracica, senologica, plastica, endocrina, proctologica, pediatrica, flebologica
  • Casi oncologici particolari vengono discussi con l’oncologo e l’anatomopatologo.
  • Gli ambulatori di Senologia e di Endocrinochirurgia sono multidisciplinari (chirurgo specialista, oncologo, radiologo, anatomopatologo, endocrinologo).
  • Casi particolari di aneurismi o steno-ostruzioni arteriose sono discussi con un radiologo dedicato e/o un cardiologo emodinamista per eventuale trattamento endovascolare
  • Le visite flebologiche sono complementate da ecodoppler al bisogno
  • Medicazioni semplici e avanzate
  • Ecodoppler arteriosi e venosi
Punto di eccellenza per questa Unità Operativa è la mini-invasività:
  • sono trattate per via laparoscopica di principio le colecistectomie (>95%), i laparoceli (>70%), le appendiciti (88%), le neoplasie del colon e retto (>80%), le resezioni marginali del fegato e le cisti epatiche, i prolassi rettali, le surrenectomie
  • in toracoscopia le lesioni polmonari minori e apicali, gli enfisemi con pneumotorace
  • mini-cervicotomie laterali in anestesia locale e centrate con ecodoppler per le endarterectomie carotidee per un monitoraggio cerebrale sicuro e un immediato recupero post-operatorio. EVAR (Endovascular Aneurysm Repair) per la correzione endovascolare (>70%) degli aneurismi dell’aorta addominale. Angioplastiche percutanee con e senza stent per le stenosi e le occlusioni arteriose brevi degli ari inferiori.
  • le resezioni mammarie mirano a demolizioni selettivamente ridotte e godono della possibilità di una ricostruzione plastica immediata; linfadenectomia ascellare eseguita solo se il linfonodo sentinella risulta positivo o su indicazione clinica.
Sede e contatti
Via Albere, 30 - Monselice (Pd) - C2 - 1° Piano
Segreteria: tel. 0429 715510 - 5879 - 5515 da lunedì a venerdì 7.00 - 14.00 • fax. 0429 715829 • area.chirurgica.segr@aulss6.veneto.it
Coordinatore: tel. 0429 715879 • fax. 0429 715888 • donatella.nucibella@aulss6.veneto.it
Numeri Utili
Area Degenze:
Ricovero ordinario - tel. 0429 715883 - 5884 - 5881
Week Surgery - tel. 0429 715881 - 5882
Day Surgery (A1 - 1° Piano) - tel. 0429 715457
mail: chirurgia.degenze@aulss6.veneto.it

Prenotazioni visite divisionali: CUP
Prenotazione interventi: Graziella Dal Santo - tel: 0429 715454, mail: chirurgia.elezione2@aulss6.veneto.it
Day Hospital pre-operatorio (Poliambulatori) - tel. 0429 715346 - 5347
Ambultatori - tel. 0429 715258 - 5259 - 5220
Ambulatorio Libera Professione - tel. 049 715220
Orari
Visite: Orario: 18.00 - 19.30. Solo visite concordate. Vedi le indicazioni di accesso per visitatori e caregiver
Pasti: Tutti i giorni: 8.00, 12.00 e 18.00
Disponibilità medici/coordinatore infermieristico: Tutti i giorni: 13.00 - 14.00. I medici inoltre, forniscono informazioni relative all'intervento chirurgico presso la Sala di Attesa della Sala Operatoria. Il Coordinatore è disponibile durante l'orario di servizio: 8.00 - 15.00
Struttura
L'Unità Operativa di Chirurgia Generale conta 33 posti letto, per:
  • ricoveri ordinari per chirurgia oncologica maggiore, toracica e urgenze
  • ricoveri in week surgery per tiroidectomie, interventi senologici, colecistectomie, proctologia maggiore
  • ricoveri in day surgery per ernioplastiche, flebologia, chirurgia plastica, interventi senologici minori, procotologia minore.
Le sale operatorie, oltre alle più moderne strumentazioni di base, dispongono di:
due colonne video-laparoscopiche ad alta definizione di ultima generazione, di cui una tri-dimensionale, dissettori laparoscopici ad ultrasuoni e a radiofrequenza, sonde ecografiche per stadiazione intraoperatoria in laparoscopia e in aperto, un angiografo portatile e letto in carbonio totalmente radiotrasparente per chirurgia endovascolare, un ecografo e ecodoppler di ultima generazione, una gamma-camera per linfonodo sentinella, elettrobisturi a intensità autoregolata e argon beam coagulator, sistema di monitoraggio del nervo ricorrente, colonna video-endoscopica intraoperatoria, due coledocoscopi
Equipe
Medici:
- Giorgia Marconato
- Giordano Teodoro Bruno
- Elena Alciati
- Stefano Baldon
- Enrico Belluco
- Daniela Guidolin
- Stefano Lazzaro
- Carla Mazzucco
- Francesco Antonio Giusepp Polistina
- Andrea Sanna
- Walter Tristano
- Giulio Mayer
Lotta al dolore
Questo ospedale contrasta il dolore nei suoi vari aspetti, fisici e psicologici.
In questo reparto il dolore è rilevato, misurato e trattato attraverso protocolli antalgici in grado di eliminarlo o di attenuarlo.
Se durante il ricovero prova dolore, non esiti a rivolgersi al personale affinché possa ricevere un trattamento tempestivo, appropriato ed efficace.
Privacy
L’ospedale adotta tutte le misure possibili per garantire riservatezza e protezione dei suoi dati personali.
Il personale metterà in atto tutte le modalità necessarie per garantirle privacy durante lo svolgimento di operazioni delicate nella stanza ove è ricoverato con altri pazienti.
Informazioni in merito alla sua presenza in reparto a soggetti terzi e quelle relative ai dati personali e particolari di salute saranno fornite esclusivamente a persone da lei individuati e indicati nell'apposita modulistica.
I dati personali e particolari di salute saranno trattati con le modalità previste dall'attuale normativa in materia di protezione del dato (Regolamento Generale di Protezione dei Dati - GDPR - 2016/679 - Decreto Legislativo 196/03, così come modificato dal D.Lvo 101/2018). I pazienti o familiari possono prendere visione dell'informativa distribuita presso le struttura aziendali e consultabile nella sezione "Sistema privacy aziendale" nella home page del sito www.aulss6.veneto.it
Consenso
Prima di essere sottoposto a indagini diagnostiche verrà informato in modo chiaro sulle motivazioni, modalità di esecuzione, possibili rischi associati ed eventualmente le verrà chiesto di sottoscrivere un consenso informato per poter procedere alla loro esecuzione. Nel prendere le decisioni potrà chiedere il supporto di persone di sua fiducia.
Cartella clinica e certificazioni
Per chiedere fotocopia della cartella clinica, può rivolgersi all’Ufficio Cartelle Cliniche dell’Ospedale. La richiesta può essere effettuata anche via fax o mail. Se chi richiede o ritira la fotocopia della cartella clinica non è il diretto interessato, deve essere munito di delega e di documento di identità.
Se durante la degenza o alla dimissione necessita del certificato che attesta il ricovero, può chiederlo al personale di reparto.
È infine cura del medico provvedere al riconoscimento dei giorni di malattia, su richiesta.
Tutela
L’Azienda ha adottato un Regolamento di pubblica tutela a sostegno dei diritti degli utenti. Il regolamento è scaricabile dal sito internet www.aulss6.veneto.it nella pagina dedicata all’URP.
Le segnalazioni degli utenti sono considerate un contributo al miglioramento nell’erogazione dei servizi. Potrà formularle verbalmente o in forma scritta al Direttore o al Coordinatore infermieristico o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico o tramite mail: urp@aulss6.veneto.it.
In caso di reclamo scritto riceverà risposta entro 30 giorni.
Il Comitato Etico per la Pratica Clinica ha principalmente lo scopo di tutelare la dignità della persona in ambito sanitario e offre consulenza etica ad assistiti o loro familiari nonché a cittadini, associazioni e istituzioni.
Per contattare il Comitato: comitato.bioetica@aulss6.veneto.it
L’Azienda Ulss 6 Euganea ha aderito al Progetto PREMs per rilevare la qualità dei servizi ospedalieri. Al momento del suo ricovero le verrà chiesto il consenso alla partecipazione all’indagine, fornendo il suo numero di telefono e indirizzo e-mail. Una volta dimesso riceverà via mail e sul suo telefono, un messaggio con il link per compilare il questionario con il quale, in forma anonima, potrà raccontare la sua esperienza presso il reparto e contribuire così a migliorare l’assistenza.
Sicurezza
Alcune semplici indicazioni utili per la sua sicurezza:
  • si lavi spesso le mani:  è una pratica semplice ed efficace per prevenire le infezioni
  • abbia cura del “braccialetto identificativo” che le è stato applicato al momento del ricovero
  • porti con sé la lista di tutti i farmaci che sta assumendo, compresi i prodotti omeopatici, integratori, infusi e la consegni al medico
  • porti con sé gli oggetti personali: occhiali, apparecchi acustici, dentiere. Quando non li usa, li tenga rigorosamente nelle loro custodia. L'Azienda non risponde di un eventuale ammanco
  • segnali le allergie e le intolleranze al medico e all'infermiere
  • indossi pantofole chiuse, allacci la cintura del pigiama o della vestaglia così eviterà di inciampare e cadere
Compatibilmente con le Sue condizioni di salute, i Medici possono rilasciare un permesso d'uscita diurno fino ad un massimo di 24 ore.
Vita in reparto
  • Quando si allontana dal reparto informi sempre il personale
  • In ospedale, come in tutti i luoghi pubblici, è vietato fumare
  • Qualsiasi sia la religione professata, può farsi assistere da un ministro del suo culto. Un sacerdote di religione cattolica visita periodicamente i reparti
  • Le pulizie degli ambienti sono effettuate da una ditta specializzata. La invitiamo a collaborare nel mantenere pulito e ordinato l'ambiente
  • Gli alimenti che le sono forniti rispondono a requisiti di qualità e conservazione accertati da norme igienico-alimentari. Se consuma pietanze confezionate a domicilio deve informare l'infermiere
  • Le è consentito usare il cellulare in modalità silenziosa o con vibrazione, rispettando la privacy e e le esigenze di riposo degli altri degenti
  • Nel reparto sono collocati dei dispenser per il lavaggio delle mani.
Dimissioni
La dimissione avviene di norma in tarda mattinata o al pomeriggio e, se è allettato, il trasporto a domicilio viene effettuato gratuitamente in ambulanza. Alla dimissione le verrà consegnata una relazione clinica chiara e completa, contenente informazioni sul ricovero, sulle indagini effettuate, sulle cure praticate e sul trattamento consigliato a domicilio.
Le verranno consegnati i farmaci utilizzati durante il ricovero e non già disponibili a domicilio. I farmaci altamente specialistici, invece, dovranno essere ritirati allo sportello della farmacia ospedaliera.
Se necessita di ulteriori controlli a completamento del ciclo assistenziale, entro 30 giorni dalla dimissione, riceverà indicazioni in merito a data, ora e luogo.
Se durante la degenza o alla dimissione necessita del certificato che attesta il ricovero, può chiederlo all’infermiere; tale certificato è valido solo ai fini amministrativi e non riporta la diagnosi.