Aulss6 nuovo
L'Unità operativa di Oncologia assicura la diagnosi e la cura dei tumori.

Vademecum a cura dell'équipe con indicazioni utili per il paziente e i familiari
Prestazioni

I principali campi di intervento sono:

  • attività diagnostica integrata che tramite il day-service ambulatoriale, accorpa in tempi brevi e con il minor numero di accessi per il paziente, esami strumentali e valutazioni specialistiche di diverse discipline
  • somministrare la terapia antitumorale, sia di tipo chemioterapico che biologico. Il sistema organizzativo consente di non avere liste di attesa per le cure
  • gestire le possibili complicanze legate alle cure, sia dal punto di vista diagnostico che terapeutico, evitando per quanto possibile i ricoveri ospedalieri
  • eseguire in ambulatorio manovre invasive: toracentesi, paracentesi, biopsie osteomidollari
  • posizionare e manutenere i dispositivi venosi centrali impiantabili per le infusioni chemioterapiche. L’impianto è a cura dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione, con cui vi è uno stretto rapporto di collaborazione
  • supporto trasfusionale ambulatoriale (emotrasfusioni, somministrazione di concentrati piastrinici)
  • attività ambulatoriale, 5 giorni la settimana, per le prime visite e i controlli. Alle prime visite e ai controlli, prenotate con il Centro Unico Prenotazioni, si aggiungono le visite fissate direttamente presso le segreterie del reparto. Questo permette di mantenere le liste di attesa nei parametri fissati dalla Regione Veneto
  • consulenza alle Unità Operative ospedaliere
  • partecipazione alle Unità valutative per l’assistenza domiciliare nei pazienti terminali
  • attività di ricerca clinica, svolta nell’ambito di studi clinici nazionali e internazionali
  • aggiornamento: partecipazione a meeting nazionali e internazionali e frequenza presso Istituti oncologici qualificati.

Inoltre, l'Oncologia garantisce e sviluppa:

Collaborazioni: per il trattamento dei tumori rari con l’Istituto Nazionale Tumori di Milano; per leucemie croniche-linfomi con le Unità Operative ematologiche regionali ed extraregionali. Così si facilita l’accesso alle procedure di trapianto di midollo osseo, garantendo in loco quanto necessario nelle fasi pre e post trapianto.

Lo psicologo specializzato in ambito oncologico realizza interventi per i pazienti e per l’équipe curante con attività di formazione e supervisione mensili.
I servizi offerti ai pazienti e ai familiari sono:

  • counselling psico-oncologico
  • supporto psicologico e psicoterapia individuale o di coppia
  • gruppi di supporto per le persone in trattamento o per i familiari

Per rendere più piacevole la permanenza in reparto, è stata istituita una sala d’attesa interattiva: le persone attendono la visita, imparando con lo psicologo i diversi modi di comunicare e gestire l’ansia.

Ambulatori multidisciplinari per patologia neoplastica urologica, pneumologica e otorinolaringoiatria.
Sono attivi: un ambulatorio per la prevenzione e la diagnosi del melanoma cutaneo e un ambulatorio per lo studio e la gestione della familiarità nel tumore del colon.

Convenzione con l’Istituto di Radioterapia di Padova, con presenza settimanale del radioterapista, cui vengono affidati i pazienti candidati al trattamento radioterapico.

È stato istituito, grazie alla disponibilità delle locali associazioni di volontariato, un servizio di trasporto gratuito e quotidiano dei pazienti verso l’Istituto di Radioterapia di Padova.

Attività di prevenzione: gli oncologi dell’Unità Operativa tengono incontri informativi con la popolazione e svolgono conferenze negli istituti scolastici superiori, rivolte all’analisi degli stili di vita correlati a una maggiore incidenza di patologie tumorali.

Sede e contatti
Via Cosma, 1 - Camposampiero (Pd) - Area Blu - 3° Piano
Segreteria: tel. 049 9324484 da lunedì a venerdì ore 9.00 - 12.30 • fax. 049 9324255 • oncologia_csp@aulss6.veneto.it
Numeri Utili
Reparto: 049 9324490
Orari
Visite: 19.00 - 20.00 previo accordo con il personale di reparto. Vedi le indicazioni di accesso dei visitatori e caregiver
Pasti: Trattamenti in Day Hospital: colazione 7.30 - 9.00, pranzo 12.00
Disponibilità medici/coordinatore infermieristico: Da lunedì a venerdì 11.00 - 12.00, previo appuntamento in Segreteria.
Struttura

L’attività dell’Unità Operativa si svolge nei due Presidi Ospedalieri di Camposampiero e Cittadella, entrambi dotati di locali autonomi. La Direzione dell’Unità Operativa ha sede a Camposampiero. Per garantire la continuità assistenziale le équipe mediche e infermieristiche sono fisse nelle due sedi, mentre il Direttore alterna la sua presenza nei due Presidi.

I prelievi ematici sono eseguiti in apposito locale e inviati al laboratorio centrale. Gli esiti sono disponibili a video in tempi brevissimi.
I locali comprendono una sala di attesa con angolo attrezzato per colazione e pranzo, ambulatori e studi medici per visite e colloqui, stanze fornite di letti e poltrone per le cure, dotate di schermi televisivi, locale per prelievi ematici e manovre diagnostiche, sala per manovre sterili, locale per il caposala, sale infermieristiche per la programmazione, la preparazione e la distribuzione dei farmaci non antiblastici, segreteria, bagni e depositi.
La preparazione dei farmaci antitumorali, per sicurezza e qualità delle preparazioni, è centralizzata nella Farmacia di Camposampiero che provvede anche alla fornitura delle terapie per Cittadella con un sistema di trasporto bigiornaliero.
Un sistema di monitoraggio continuo e incrociato fra Oncologia e Farmacia garantisce correttezza e qualità nella preparazione e nella somministrazione delle cure.
Una volta preso in cura, il paziente segue un percorso diagnostico terapeutico con tappe organizzate dal caposala e dagli infermieri che comunicano orari e modalità degli accessi.
Alla fine delle sedute di terapia vengono consegnati al paziente i farmaci per il domicilio.

Equipe
Medici:
- Manuela Beda
- Roberto Cavallo
- Marta Mion
- Alberto Morabito
- Lucia Sartor
- Mariella Soraru'
Lotta al dolore
Questo ospedale contrasta il dolore nei suoi vari aspetti, fisici e psicologici.
In questo reparto il dolore è rilevato, misurato e trattato attraverso protocolli antalgici in grado di eliminarlo o di attenuarlo.
Se durante il ricovero prova dolore, non esiti a rivolgersi al personale affinché possa ricevere un trattamento tempestivo, appropriato ed efficace.
 
Privacy
L’ospedale adotta tutte le misure possibili per garantire riservatezza e protezione dei suoi dati personali.
Il personale metterà in atto tutte le modalità necessarie per garantirle privacy durante lo svolgimento di operazioni delicate nella stanza ove è ricoverato con altri pazienti.
Informazioni in merito alla sua presenza in reparto a soggetti terzi e quelle relative ai dati personali e particolari di salute saranno fornite esclusivamente ai soggetti da lei individuati e indicati nell'apposita modulistica.
I dati personali e particolari di salute saranno trattati con le modalità previste dall'attuale normativa in materia di protezione del dato (Regolamento Generale di Protezione dei Dati - GDPR - 2016/679 - Decreto Legislativo 196/03, così come modificato dal D.Lvo 101/2018). I pazienti o familiari possono prendere visione dell'informativa distribuita presso le struttura aziendali e consultabile nella sezione "Sistema privacy aziendale" nella home page del sito www.aulss6.veneto.it
 
Consenso
Prima di essere sottoposto a indagini diagnostiche verrà informato in modo chiaro sulle motivazioni, modalità di esecuzione, possibili rischi associati ed eventualmente le verrà chiesto di sottoscrivere un consenso informato per poter procedere alla loro esecuzione. Nel prendere le decisioni potrà chiedere il supporto di persone di sua fiducia.
 
Cartella clinica e certificazioni
Per chiedere fotocopia della cartella clinica, può rivolgersi all’Ufficio Cartelle Cliniche dell’Ospedale. La richiesta può essere effettuata anche via fax o mail. Se chi richiede o ritira la fotocopia della cartella clinica non è il diretto interessato, deve essere munito di delega e di documento di identità.
Se durante la degenza o alla dimissione necessita del certificato che attesta il ricovero, può chiederlo al personale di reparto.
È infine cura del medico provvedere al riconoscimento dei giorni di malattia, su richiesta.
 
Tutela
L’Azienda ha adottato un Regolamento di pubblica tutela a sostegno dei diritti degli utenti. Il regolamento è scaricabile dal sito www.aulss6.veneto.it nella pagina dedicata all’URP.
Le segnalazioni degli utenti sono considerate un contributo al miglioramento nell’erogazione dei servizi. Potrà formularle verbalmente o in forma scritta al Direttore o al Coordinatore infermieristico o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico o tramite mail: urp@aulss6.veneto.it.
In caso di reclamo scritto riceverà risposta entro 30 giorni.
 
Il Comitato Etico per la Pratica Clinica ha principalmente lo scopo di tutelare la dignità della persona in ambito sanitario e offre consulenza etica ad assistiti o loro familiari nonché a cittadini, associazioni e istituzioni. Per contattare il Comitato: comitato.bioetica@aulss6.veneto.it

L’Azienda Ulss 6 Euganea ha aderito al Progetto PREMs per rilevare la qualità dei servizi ospedalieri. Se sarà possibile al momento del suo ricovero le verrà chiesto il consenso alla partecipazione all’indagine, fornendo il suo numero di telefono e indirizzo e-mail. Una volta dimesso riceverà via mail e sul suo telefono, un messaggio con il link per compilare il questionario con il quale, in forma anonima, potrà raccontare la sua esperienza presso il reparto e contribuire così a migliorare l’assistenza.
 
Sicurezza
Alcune semplici indicazioni utili per la sua sicurezza:
  • si lavi spesso le mani:  è una pratica semplice ed efficace per prevenire le infezioni
  • abbia cura del “braccialetto identificativo” che le è stato applicato al momento del ricovero
  • porti con sé la lista di tutti i farmaci che sta assumendo, compresi i prodotti omeopatici, integratori, infusi e la consegni al medico
  • porti con sé gli oggetti personali: occhiali, apparecchi acustici, dentiere. Quando non li usa, li tenga rigorosamente nelle loro custodia. L'Azienda non risponde di un eventuale ammanco
  • segnali le allergie e le intolleranze al medico e all'infermiere
  • indossi pantofole chiuse, allacci la cintura del pigiama o della vestaglia così eviterà di inciampare e cadere
Compatibilmente con le Sue condizioni di salute, i Medici possono rilasciare un permesso d'uscita diurno fino ad un massimo di 24 ore.
 
Vita in reparto
  • Quando si allontana dal reparto informi sempre il personale
  • In ospedale, come in tutti i luoghi pubblici, è vietato fumare
  • Qualsiasi sia la religione professata, può farsi assistere da un ministro del suo culto. Un sacerdote di religione cattolica visita periodicamente i reparti
  • Le pulizie degli ambienti sono effettuate da una ditta specializzata. La invitiamo a collaborare nel mantenere pulito e ordinato l'ambiente
  • Gli alimenti che le sono forniti rispondono a requisiti di qualità e conservazione accertati da norme igienico-alimentari. Se consuma pietanze confezionate a domicilio deve informare l'infermiere
  • Le è consentito usare il cellulare in modalità silenziosa o con vibrazione, rispettando la privacy e e le esigenze di riposo degli altri degenti
  • Nel reparto sono collocati dei dispenser per il lavaggio delle mani.
Dimissioni
La dimissione avviene di norma in tarda mattinata o al pomeriggio e, se è allettato, il trasporto a domicilio viene effettuato gratuitamente in ambulanza. Alla dimissione le verrà consegnata una relazione clinica chiara e completa, contenente informazioni sul ricovero, sulle indagini effettuate, sulle cure praticate e sul trattamento consigliato a domicilio.
Le verranno consegnati i farmaci utilizzati durante il ricovero e non già disponibili a domicilio. I farmaci altamente specialistici, invece, dovranno essere ritirati allo sportello della farmacia ospedaliera.
Se necessita di ulteriori controlli a completamento del ciclo assistenziale, entro 30 giorni dalla dimissione, riceverà indicazioni in merito a data, ora e luogo.
Se durante la degenza o alla dimissione necessita del certificato che attesta il ricovero, può chiederlo all’infermiere; tale certificato è valido solo ai fini amministrativi e non riporta la diagnosi.