INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 6 Euganea utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > Esenzione per gravidanza

Esenzione per maternità

Le coppie che desiderano avere un bambino e le donne in stato di gravidanza hanno diritto ad eseguire gratuitamente, alcune prestazioni specialistiche e diagnostiche, utili per tutelare la loro salute e quella del nascituro.
Il decreto del Presidente Consiglio dei Ministri 12 gennaio 2017 elenca le prestazioni che sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale e quindi gratuite, rispettivamente:
  • l'allegato 10 A: prestazioni specialistiche per la tutela della maternità responsabile, escluse dalla partecipazione in funzione preconcezionale, suddivise per la donna, l'uomo e la coppia
  • l'allegato 10 B: prestazioni specialistiche per la tutela della maternità responsabile, escluse dalla partecipazione per tutta la durata della gravidanza
  • l'allegato 10 C: condizioni di accesso alla diagnosi prenatale, in esclusione dalla quota di partecipazione al costo.
Perchè venga riconosciuto il diritto di esenzione è necessario che il medico prescrittore (medico di medicina generale, specialista della struttura pubblica o privata accreditata, compresi i medici dei consultori familiari) riporti sulla ricetta il codice di esenzione legato alla settimana di gravidanza (codice 401-441).
La certificazione di stato di “gravidanza a rischio” (codice 450) deve essere certificata dal medico specialista e presentata al medico prescrittore al momento della compilazione della ricetta.
Sono previste esenzioni anche per accertamenti preconcenzionali o genetici estesi ad entrambi i partner (codice 400). 

Altre informazioni sull'esenzione dal ticket
Ultimo aggiornamento: 24/10/2018
Condividi questa pagina: