Home > Archivio News > L'Ospedale di Piove di Sacco come una nave spaziale per un giovane paziente autistico

L'Ospedale di Piove di Sacco come una nave spaziale per un giovane paziente autistico

lunedì 04 Giugno 2018
L’astronave di Star Wars atterra a Piove di Sacco, e salva un bambino. Thomas soffre di un ritardo cognitivo con tratti autistici, e da alcuni anni anche di continue crisi di dolore dentale.
Una situazione sempre più seria e complessa, tanto da rendere molto difficile anche l'alimentazione quotidiana. Fortunatamente un'associazione per ragazzi disabili suggerisce ai genitori di Thomas di rivolgersi all'Ospedale di Piove di Sacco, dove è attivo il servizio di Odontoiatria di comunità, coordinato dal dottor Claudio Gallo. Qui i familiari si rivolgono per una consulenza.
Mamma e papà hanno raccontato della grande passione del loro figlio per i personaggi di Guerre Stellari in particolare per Dart Fener. A quel punto l'équipe ha deciso d'inserire il ragazzo in una dinamica comportamentale di Guerre Stellari che ha permesso di effettuare ulteriori visite di ambientamento negli ambulatori e di procedere senza alcun problema ai vari accertamenti clinici (esami del sangue, elettrocardiogramma, visite anestesiologiche) ed infine al ricovero in regime di Day Hospital con ingresso in sala operatoria vestito sempre da Dart Fener.
"L'effetto speciale - commenta il Direttore Generale dell'Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta - è innescato dalla capacità dei nostri operatori di entrare in empatia con il paziente, ponendolo concretamente al centro dell'ambiente ospedaliero, dando voce alle sue passioni, a ciò che lo entusiasma, agli interessi che nella vita di tutti i giorni lo tranquillizzano e gli conferiscono un senso di serenità e di positività."
Categorie news coronavirus39